Home > I Bike Hotel Riccione per la tua Vacanza a Due Ruote

I Bike Hotel Riccione per la tua Vacanza a Due Ruote

Scegliere un Riccione Bike Hotel è la sosta perfetta per tutti i cicloamatori d’Italia e non solo; strutture fondate sulla passione per le due ruote di chi li gestisce e di tutti coloro che vi operano. Perché gli albergatori che hanno dato vita alla rete dei bike hotels italiani sono prima di tutto ciclisti esperti, che desiderano far conoscere e condividere questo meraviglioso sport con i loro ospiti. Inutile dire che ciascun albergatore sa bene di cosa ha bisogno un ciclista per trascorrere una vacanza perfetta; quali sono le sue esigenze, i suoi desideri. In qualsiasi albergo facente parte di questa rete è possibile reperire una pluralità di attrezzature e servizi appositamente studiati per rispondere alle richieste degli appassionati di ciclismo. Del resto, gli ospiti della struttura si aspettano che questa metta loro a disposizione tutto ciò che occorre per vivere un’esperienza indimenticabile. Il Bike Hotel di Riccione risponde perfettamente a questo tipo di domanda, garantendo ai suoi ospiti il rispetto di determinati standard, sia strutturali che di servizio. E tutto ciò grazie ad una buona dose di esperienza, metodo, attenzione e consapevolezza.

Le Guide dei Bike Hotels

Gli hotel per Ciclisti di Riccione hanno selezionato appositamente per i loro utenti un gruppo di guide ciclo-turistiche che accompagnano gli ospiti dell’albergo alla scoperta dei più bei percorsi presenti sul territorio. Grazie ai consigli delle guide, ognuno potrà selezionare di volta in volta gli itinerari più adatti alla propria forma fisica, alla propria preparazione e alle proprie esigenze, che si tratti di sfidare strade impervie o lunghi itinerari sterrati. Tutte le guide a disposizione dei ciclisti e dei ciclo-amatori hanno un’esperienza ultra decennale, sono appassionati di bici, ma soprattutto sono ex professionisti che in passato hanno gareggiato in diverse competizioni. Alcuni di loro sono allenatori ufficiali di mountain bike, mentre altri sono esperti di bici da corsa, biathlon e triathlon. Il compito principale delle guide è comporre il percorso in base alle caratteristiche dell’ospite, analizzare il tracciato e valutare la preparazione atletica del diretto interessato. Insomma, alloggiare presso l’unico hotel per ciclisti di Riccione vuol dire dedicarsi alla propria passione in tutta sicurezza, supportati dall’esperienza e dalla competenza di guide certificate, in grado di mostrare a tutti gli itinerari più spettacolari e suggestivi della zona. E in Romagna questi non mancano affatto!

Perchè Riccione in Bicicletta

La bici è un modo perfetto per apprezzare borghi, zone rurali, montagne ed altre attrazioni naturalistiche. E Riccione rappresenta un punto di partenza perfetto per godere delle bellezze della Romagna e delle Marche. Bike Hotel Riccione è un piccolo universo di sorprese, nel quale collaborano persone che si prodigano per fare in modo che ciascun soggiorno possa rivelarsi un’esperienza ricca di novità positive, che vadano oltre il semplice itinerario ciclo-turistico. Perché viaggiare in bici è un’emozione continua che, qualora condivisa con altre persone, ma soprattutto con guide esperte in grado di svelare segreti ed informazioni preziose circa i luoghi visitati, può assumere ancor più importanza e valore. Ecco perché Bike Hotel Riccione, così come tutti gli altri alberghi per ciclisti d’Italia, desidera offrire a tutti i suoi ospiti il piacere della scoperta della cultura, delle tradizioni e dell’identità dei luoghi attraversati. Ogni escursione sarà foriera di nuove conoscenze, di rimembranze del passato, di particolari dal fascino immenso, tra cui incantevoli siti archeologici, antiche abbazie situate in luoghi panoramici, e ancora, paesaggi mozzafiato e agriturismi nei quali assaggiare le pietanze tipiche del luogo. La bicicletta è il mezzo di trasporto che meglio si sposa con tutto questo e che è capace di risvegliare in ognuno di noi il piacere della scoperta, dell’amicizia, dell’accoglienza. Ed è proprio questo che rende i percorsi in bici proposti dai Bike Hotels tanto speciali.

Gli Itinerari di Riccione e Dintorni

A Riccione e dintorni, percorsi per ciclisti esperti e itinerari ciclo turistici non mancano affatto. È possibile scegliere tracciati che rasentano le spiagge e la linea di costa, piuttosto che percorsi che si addentrano nelle campagne romagnole o che sfidano le alture appenniniche. I tracciati che prendono inizio da Riccione si suddividono in tre aree principali: la zona nord della città, nella quale sono presenti diversi percorsi ciclo-turistici che raggiungono Rimini e poi si spingono in direzione di Bellaria e Cesena; la zona sud di Riccione, che annovera decine di percorsi che raggiungono le Marche e le percorrono in ogni direzione; i percorsi che da Riccione proseguono verso i rilievi appenninici dell’entroterra (la Repubblica di San Marino e le terre del Montefeltro in primis). I più belli? È impossibile fare una classifica dei tracciati più suggestivi, essendo tutti ben tenuti e perfetti per vivere una giornata all’insegna dello sport e dell’aria aperta. I più noti sono: il Giro del Sangiovese, lungo circa 65 chilometri e caratterizzato da splendidi panorami sui vitigni dai quali si ottiene uno dei vini più famosi d’Italia; la strada Panoramica Amare il Mare, lunga 107 chilometri e celebre per le sue vedute sul mare; il percorso delle Rocche e dei Castelli dei Malatesta, un autentico viaggio nella storia, che raggiunge diversi borghi dell’entroterra per un dislivello totale di oltre 2200 metri; il Giro del Montefeltro, un percorso circolare che da Riccione va alla scoperta delle principali città dell’area del Montefeltro, tra cui San Leo, Novafeltria, Urbino e Fossombrone; la Gola del Furlo, che con i suoi 2200 metri di dislivello procede alla conquista dell’entroterra urbinate, tra panorami mozzafiato e la rude bellezza delle Gole del Furlo; il Giro delle Tre Regioni, un itinerario particolarmente impegnativo, completamente immerso nella natura rigogliosa degli appennini, che tocca gli oltre 1100 metri di quota e svela punti panoramici a dir poco eccezionali.